Per cogliere la bellezza di un fiore anche la grammatica degli occhi deve fare lo sforzo di tornare elementare.

Primavera è un esercizio di purificazione dello sguardo, di semplificazione; un luogo dove ricordo d’essere naturale ed in costante divenire.

Sabrina Cassiano © 2019

previous photo
next photo
Slider